Top Italia Meteo Network Meteospinaceto Cenni storici - Meteospinaceto

Cenni storici - Meteospinaceto

Vai ai contenuti

Menu principale:

Cenni storici

Spinaceto

Cenni storici di Spinaceto

Come i vicini quartieri di Mostacciano e del Torrino anche Spinaceto ha tratto il nome dall'antica tenuta su cui è stato edificato. Lo "Spinaceto" della Cappella dei SS. Pietro e Paolo, appare con questo nome già nel 1536; nome che nel tempo viene attribuito a diversi casali vicini tra loro e dovette quindi corrispondere ad una vasta zona agricola appartenente ad un solo proprietario.

All'inizio del nostro secolo troviamo che Spinaceto e la sua Pedica, per complessivi 250 ettari appartenevano in varia misura alle famiglie dei Guerrieri, Morganti ed in seguito anche ai Frascara e i Pediconi. La tenuta è divisa in cinque fondi uno dei quali, di appena 1,32 ettari, si chiamava Spinaceto Roma - Ostia, perchè destinata ad ospitare tale ferrovia. Nel 1910 iniziò l'obbligo di bonifica a cui seguì lo sviluppo dell'edilizia economica e popolare. Di fatto Spinaceto fu l'unico quartiere popolare che venne realizzato nel 1965 dagli architetti Moroni, Di Cagno, Barbera, Battinelli, Di Virgilio, Francione. L'area apparteneva al Comune di Roma e si estendeva per 180 ettari, coincidenti parte con la vecchia tenuta di Spinaceto (sull'altra parte della quale sorge oggi il Villaggio Azzurro) e parte con una porzione della grande tenuta di Decima. A Spinaceto sulla sinistra del V.le dei Caduti per la Resistenza, presso un complesso (detto Palazzo Enasarco) tra i centri commerciali del Garda I e II si trova una antica torretta di avvistamento nota come Torre Brunori, da Brunori di Gambara amico dei Farnese, in una carta del 1547 la torre è indicata come il Morone e risale certamente al XIV sec.


 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu